Utilizziamo i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e le pubblicità, per fornire un'esperienza ottimale del sito web e per analizzare il traffico verso il nostro sito.
Per ulteriori informazioni, si prega di fare riferimento alla nostra informazioni sulla protezione dei dati e nella imprint .

Impostazioni di consenso

Qui è possibile effettuare una configurazione indipendente dei cookie consentiti.

Cookie tecnici e funzionali, per la migliore esperienza utente
?
Cookies di marketing per garantire la misurazione e la personalizzazione del successo della campagna
?
Tab2
  • Flagge it
I consumatori hanno il seguente diritto di recesso:

La politica di cancellazione si basa su:
§ 3 Politica di cancellazione secondo il § 312 d I BGB in combinazione con il § 355 BGB 

Il consumatore ha diritto al diritto legale di cancellazione secondo il § 312 d I BGB. Di seguito, il consumatore è informato in dettaglio sui requisiti legali del diritto di recesso e sulle conseguenze del suo esercizio. 

Diritto di recesso:
Il consumatore può recedere dal contratto per iscritto (ad esempio lettera, fax, e-mail) entro 2 settimane senza indicarne i motivi. Il periodo inizia con la ricezione di questa istruzione. L'invio tempestivo della revoca o dell'articolo è sufficiente per rispettare il periodo di revoca. 

La revoca deve essere indirizzata a:

  1. Letter: Vision Consulting Deutschland GmbH, Bremsstraße 17, 50969 Cologne, DE
  2. .
  3. Fax: ( 49) 221 995574-99
  4. E-mail: info@vision-gmbh.de


Conseguenze della revoca:
In caso di revoca effettiva, i servizi ricevuti da entrambe le parti devono essere restituiti e qualsiasi beneficio derivato deve essere rinunciato.

Se i servizi ricevuti non possono essere restituiti dal consumatore in tutto o in parte, o possono essere restituiti solo in uno stato deteriorato, il consumatore deve pagare un risarcimento per la perdita di valore. Questo non si applica alla resa della merce se il deterioramento della merce è dovuto esclusivamente alla sua ispezione - come sarebbe stato possibile in un negozio, per esempio. Per tutti gli altri aspetti, l'obbligo di pagare un indennizzo può essere evitato se il consumatore non utilizza i beni come se fossero di sua proprietà e si astiene dal fare qualsiasi cosa che possa compromettere il loro valore. I costi della spedizione di ritorno sono a carico del consumatore se la merce consegnata corrisponde a quella ordinata.